PRESIDIO SOLIDALE

DOMENICA 30 OTTOBRE dalle 17.00
P.zzetta Saturno – TRAPANI

Non si ferma la lotta degli operai del Cantiere Navale di Trapani (C.N.T.). I lavoratori e le lavoratrici hanno proclamato lo stato di agitazione, hanno costituito un presidio permanente all’interno del cantiere e un collettivo autorganizzato per protestare contro la decisione dell’azienda di licenziare 56 unità, già da mesi in cassa integrazione.
Il padrone dice che non ci sono soldi ma fino a poco tempo fa le commesse non mancavano, e gli operai avevano gestito un carico di lavoro tale che, talvolta, personale e mezzi non bastavano.
Cosa c’è, allora, dietro questa operazione di macelleria sociale? Perché si vuole stroncare una realtà produttiva storica di questo territorio?
Insieme ai diretti interessati, porteremo in città le ragioni e le voci dei lavoratori e delle loro famiglie.
Vi aspettiamo.

Gruppo Anarchico “Andrea Salsedo” – Trapani
Coordinamento per la Pace – Trapani

This entry was posted in Lavoro, Lotte sociali. Bookmark the permalink.